Sito ottimizzato per i browsers  Chrome  e Firefox 

3-9-14-Accostamento in mare

Ogni operazione è semplice quando le condizioni del mare sono buone, le cose si complicano se mare e vento crescono. Una sola imbarcazione deve manovrare mentre l’altra interviene solo in emergenza. Chi non è addetto alle manovre deve preparare parabordi e cime e tenere a portata di mano il mezzo marinaio. Il conduttore in avvicinamento, prima di iniziare l’approccio, deve capire se l’altro scafo e fermo e senza abbrivio e già disposto al traverso del vento o in altra posizione stabile. La barca che manovra dovrebbe avvicinarsi sempre al minimo dei giri con il mascone di dritta o di sinistra, a seconda della manovrabilità dell’imbarcazione, sopravvento o sotto vento all’altra, tenendo in considerazione il maggior/minor scarroccio rispetto alla barca alla quale si deve avvicinare. Se la manovra viene male non cercate assolutamente di correggerla: è opportuno sfilarsi per ricominciarne una nuova, individuando le traiettorie più convenienti per evitare danni.

Guarda le foto

Guarda i video

File vari

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.