Sito ottimizzato per i browsers  Chrome  e Firefox 

3-9-4-Estintori

E’ statisticamente provato che la maggior parte delle emergenze di bordo è rappresentata dagli incendi; la prevenzione è la miglio cura! Leggete attentamente le istruzioni dettate dal “manuale del proprietario”, riportate anche sui singoli sistemi di estinzione presenti a bordo, per essere in grado di fronteggiare tempestivamente ed efficacemente l’emergenza.

Natura degli incendi a bordo 

a)      incendio di materiali di tipo tendaggi, legno, cuscinerie etc.: può essere fronteggiato con brusca sottrazione di temperatura gettando acqua sulle fiamme, facendo però attenzione a non trovarsi in prossimità di impianti elettrici e limitando la quantità di acqua necessaria all’estinzione al fine di non compromettere la galleggiabilità dello scafo.  

b)     Incendio in prossimità di impianti elettrici o provocato proprio da corto circuito: dopo aver tolto la tensione alla linea elettrica(aprendo cioè il circuito elettrico) si deve agire sottraendo comburente (cioè ossigeno); è necessario chiudere tutti lgi oblò, i passi d’uomo e le porte gettando nel locale, come ultima manovra prima di allontanarsi, un estintore a CO2 con il comando posizionato in erogazione continua.  

c)      Incendio di idrocarburi: è il più pericoloso e difficile da fronteggiare. Per una rapida ed efficace estinzione è necessario soffocarlo con estintori a schiuma raffreddando, quanto possibile, il serbatoio in cui è contenuta la sostanza infiammabile. E’ da ricordare che le temperature di un incendio da idrocarburi raggiungono molto velocemente i 700/800°C con l’emissione di esalazioni venefiche.  

L’incendio, di qualunque natura esso sia, va aggredito alla base delle fiamme; sarà infatti spreco di energie, tempo e materiale  estinguente l’intervento sulla parte alta della fiamma.  

L’estintore è soggetto a controlli periodici a cura dell’utente che ne determinano l’efficienza in caso di reale bisogno:  

 

i modelli completamente sigillati dovrebbero garantire l’estinguenza sino alla data di scadenza riportate , ben visibile, sulla confezione;                                                               

i modelli dotati di un manometro garantiscono l’efficienza se la lancetta si trova nel settore “verde”, mentre è posizionato sul “rosso”  è necessaria una tempestiva revisione.

Guarda le foto

Guarda i video

File vari

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.